Home(A)IM in Europe“Vengo da Primavalle”: quando la periferia diventa centro culturale

“Vengo da Primavalle”: quando la periferia diventa centro culturale

“Vengo da Primavalle”: quando la periferia diventa centro culturale

L’associazione ci racconta modi di partecipare, animare, avere cura del proprio quartiere

La rubrica “(A)IM in Europe” è uno spazio aperto a coloro i quali portano avanti attività utili, interessanti, divertenti, capaci di coinvolgere la cittadinanza e di apportare cambiamenti sociali positivi nella Capitale e non solo. L’Associazione “Vengo da Primavalle”, che si è raccontata ai nostri microfoni tramite la voce del suo presidente Simone Conte,  è stata proprio l’ospite perfetto per la nostra rubrica.

Si tratta di un’associazione nata nel 2012 da un gruppo di cittadini del quartiere nonché professionisti del mondo dello spettacolo, uniti dalla voglia di mostrare il volto migliore di Primavalle, dal desiderio di partecipare e creare occasioni di socialità.

Le attività si dividono tra l’organizzazione di eventi di diverso genere ed interventi volti a riqualificare una periferia troppo spesso dimenticata e considerata “dormitorio” come è Primavalle. In quest’ultimo contesto rientrano tutte le iniziative legate al decoro urbano e alla valorizzazione urbanistica, quali la pulizia periodica di parchi e strade pubbliche e il bellissimo progetto nato nel 2015 insieme al Collettivo Muracci Nostri, che ha visto la realizzazione di molteplici murales che hanno trasformato il quartiere in un vero e proprio museo a cielo aperto.

Tra gli eventi culturali più importanti organizzati dall’associazione troviamo “Primavalle… mica l’ultima!”, manifestazione giunta alla VII edizione. Già il nome fa ben capire l’obiettivo che si vuole raggiungere: ottenere una rivalsa! L’iniziativa vuole essere una vetrina positiva in grado di dar luce alle diverse realtà sociali, culturali, artistiche ed associative del territorio. Il festival ha avuto nelle precedenti edizioni un successo strepitoso che ha visto la presenza giornaliera di oltre 2000 persone, divenendo un appuntamento atteso e riconosciuto non solo dal quartiere. Punto forte della manifestazione è senza dubbio la fitta programmazione di eventi e spettacoli dal vivo di generi diversi: dalla musica alle rappresentazioni teatrali; dalla danza al teatro di figura; dalla letteratura agli approfondimenti; dalle esibizioni dei diversi professionisti di fama nazionale ai contest per giovani emergenti.

Una vera e propria festa capace di cambiare volto alla periferia, trasformandone gli abitanti in una famiglia e il quartiere in una grande casa. L’evento, oltre ad essere stato inserito nel 2015 e nel 2017 nella programmazione dell’Estate Romana, ha permesso di far tornare con orgoglio il nome di Primavalle sulle pagine di diverse testate giornalistiche non per episodi negativi o di degrado, ma in quanto luogo di produzione culturale.

Simone Conte ci ha raccontato i programmi futuri dell’associazione e ci ha dato la possibilità di approfondire le buone pratiche messe in campo da questo gruppo di cittadini D.O.C.

La strada di “Vengo da Primavalle”, anche se difficile e tortuosa, sembra essere quella giusta e auguriamo ai nostri ospiti la più grande fortuna affinché queste iniziative non si arrestino e possano continuare ad arricchire di bellezza, cultura, arte e senso civico il quartiere.

 

Per saperne di più consultate il sito www.vengodaprimavalle.it e partecipate alle loro bellissime iniziative!

 

Di Valentina Testa

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn