Home(A)IM in EuropeIl PON “Per la scuola” 2014-2020: opportunità educative e di crescita

Il PON “Per la scuola” 2014-2020: opportunità educative e di crescita

Il PON “Per la scuola” 2014-2020: opportunità educative e di crescita

In questa puntata di “(A)IM In Europe!” parleremo del PON – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento” che prevede misure volte al miglioramento dell’istruzione per il periodo 2014-2020. Si tratta di un programma finanziato dai Fondi strutturali europei: in parte dal Fondo Sociale Europeo (FSE), per ciò che concerne il miglioramento delle competenze e la formazione, e dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per i finanziamenti destinati alle infrastrutture.

Il PON “Per la scuola” è rivolto alle scuole dell’infanzia e alle scuole del I e del II ciclo di istruzione di tutto il territorio nazionale. E’ suddiviso in più bandi pubblici con tematiche e obiettivi specifici, ed è emanato e gestito dal Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca.

Come indicato nell’Avviso quadro, “Il PON “Per la scuola” 2014-2020 ha una duplice finalità: da un lato perseguire l’inclusività, l’equità, la coesione e il riequilibrio territoriale, favorendo la riduzione della dispersione scolastica e dei divari tra territori, scuole e studenti in condizioni diverse; dall’altro, mira a valorizzare e sviluppare le potenzialità, i talenti e i meriti personali, anche attraverso la promozione delle competenze trasversali degli studenti, comprese quelle di cittadinanza globale.”

Le scuole italiane, monitorando il sito del MIUR e le fonti informative a loro disposizione, possono cogliere l’opportunità di ricevere finanziamenti finalizzati a specifiche tematiche ed attività da implementare nella scuola oltre l’orario curricolare, elaborando progetti che vanno inoltrati digitalmente tramite il Portale dei Servizi SIDI. Ciascuna scuola normalmente possiede un account utile ad accedere a tale piattaforma multifunzione, messa a punto dal MIUR per l’erogazione di servizi telematici; tramite la stessa, ciascun istituto scolastico potrà presentare i progetti in questione, dandosi l’opportunità di ottenere i finanziamenti utili a potenziare l’offerta formativa e l’ambiente scolastico.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn